La prima giornata di ritorno di Serie A vede le prime quattro della classe portare a casa tre punti importanti.

Il discorso campionato non muta di una virgola per la Juventus, che rifila cinque reti al Pomigliano (da oggi in silenzio stampa) pur sbagliando due calci di rigore.

Soddisfazione per l’allenatore bianconero Joe Montemurro, che ha dichiarato a fine partita:

“Una bella prestazione, che ci avvicina ai nostri principi di gioco, abbiamo fatto molto bene; questo è un campionato in cui non si può mollare mai.

I rigori parati? Capita, ma quello che conta è il gioco e la partita che abbiamo fatto.”

Resta a 8 punti di distacco la Roma, che rimonta l’Empoli nel recupero grazie a un rigore discutibile trasformato da Elena Linari, che a fine partita ha dichiarato:

“Penso che si sia visto soprattutto nel secondo tempo, con tutta la grinta e la voglia che abbiamo messo per prendere questi tre punti fondamentali per la nostra stagione, per la nostra mentalità e per la nostra testa.

Venivamo da una sconfitta in Supercoppa che ci ha fatto molto male e volevamo ri-dimostrare in campionato il nostro valore.

Lo abbiamo fatto anche se all’ultimo respiro, abbiamo avuto tante occasioni. La dimostrazione di squadra c’è stata e andiamo avanti.

(Il pallone) pesava un po’, avevo voglia di tornare e di festeggiare un anno con questa squadra.

Ringrazio Manu (Giugliano) perché mi ha dato l’opportunità di poterlo battere, e ho avuto la possibiltà. Sapevo che pesava, però la voglia di portare a casa i tre punti e di stare al secondo posto c’era. Ho segnato e l’importante è questo”.

Serie A, Clelland: “Felice per questo risultato”

La domenica di Serie A ha visto una grandissima protagonista: Lana Clelland, autrice di una quaterna nel 6-1 con cui il Sassuolo ha battuto la Fiorentina.

“Tanta emozione tornare qui, questa (Firenze) per me è anche casa. Sono felice per questo risultato e per aver ritrovato il gol in campionato.

Abbiamo sbagliato a trovare le misure nei primi minuti, ma appena prese abbiamo cominciato a giocare noi con le qualità che abbiamo.

Fare gol prima del secondo tempo è stato importante e siamo partite alla grande nella ripresa.”

Rischia tantissimo l’Inter che prende un solo punto in casa contro il Napoli Femminile. Le dichiarazioni di Rita Guarino a Inter TV:

“Non abbiamo giocato al massimo delle nostre possibilità: nel primo tempo e in parte del secondo non siamo state brave ad esprimere le nostre qualità.

Poi man mano che andava avanti la partita abbiamo concesso degli spazi in cui loro si sono rese pericolose.

Al di là del risultato non abbiamo fatto la partita che volevamo fare e questo deve essere un monito per tutte le circostanze che ci vedono impegnate, dagli allenamenti, al campionato, alla Coppa Italia.

La squadra non è ancora matura per poter giocare qualche volta non al 100%.

Noi abbiamo il dovere di impegnarci a diventare una realtà importante perché il club lo merita. Ci sono le qualità per farlo, ma bisogna acquisire ancora maturità.”