La Nazionale italiana dimentica la battuta d’arresto casalinga contro la Svizzera e batte a domicilio la Romania per 5-0, nel match di qualificazione ai Mondiali di Austrialia e Nuova Zelanda 2023.

Nonostante le assenze, le Azzurre portano a casa l’intera posta in palio senza problemi e restano in scia alle elvetiche, che hanno demolito la Lituania in trasferta.

Italia alla conclusione con la punizione di Girelli al 4′ parata da Paraluta e in vantaggio al 22′ con la conclusione vincente di Bonansea, che all’altezza della mezzaluna lascia partire una conclusione forte e angolata su cui nulla può il portiere avversario.

Tra il 33′ e il 34′ Giugliano e Bonansea provano da fuori area, senza centrare la porta rumena.

Nella prima parte della ripresa Girelli mette al sicuro i tre punti per le Azzurre. Al 53′ realizza la sua 50ª rete con la maglia della Nazionale, calciando a rete con forza sufficiente un pallone servito da Bonansea, poi al 61′ realizza la sua doppietta con un colpo di testa su corner battuto da Boattin.

Laura Giuliani timbra il cartellino soltanto al 71′ con un intervento in tuffo sulla conclusione angolata di Carp.

Cinque minuti dopo Glionna prova a lasciare il segno ma il suo tentativo termina sull’esterno della rete.

85′ Paraluta vola sul tiro a giro di Girelli diretto sotto all’incrocio dei pali, due minuti dopo Pirone trova un gol strepitoso: stop di petto e conclusione al volo a scavalcare Paraluta.

Nel recupero Norma Cinotti – all’esordio in Nazionale – ci prova da fuori ma senza risultati, poi Simonetti conquista il calcio di rigore che Girelli trasforma per il 5-0, con tanto di pallone da portare a casa.

La Spagna abbatte la Scozia. Putellas celebra il Pallone d’Oro con un gol

Il percorso della Spagna verso la qualificazione diretta ai Mondiali 2023 non vuole conoscere ostacoli e la nuova vittima delle Furie Rosse è la Scozia di Erin Cuthbert.

Allo stadio La Cartuja di Siviglia va in scena l’ennesimo copione della squadra di Jorge Vilda, che rappresenta ora più che mai un grande pericolo per le avversarie europee in vista del torneo continentale della prossima estate.

Prima del fischio di inizio, Alexia Putellas ha mostrato il Pallone d’Oro assegnato lunedì sera al pubblico.

Il fortino scozzese regge solo 20′ minuti, fino a quando Sarriegi insacca di testa un pallone crossato da Ouahabi dall’out di destra.

Al 33′ va in scena il “Caldentey‘s Woman Show”: percussione centrale e conclusione da fuori a scavalcare Alexander e che vale il 2-0.

Da un disimpegno errato a centro area nasce l’azione che porta al 3-0 spagnolo con Aitana Bonmatí al 41′.

La dormita di Howard davanti alla linea di porta permette a Sarriegi di mettere il piede per realizzare la rete del provvisorio 4-0 (53′).

Al 61′ Bonmatí dribbla le giocatrici avversarie come birilli, trova la respinta di Alexander e pochi secondi dopo la batte con un tap-in sulla successiva respinta su conclusione di Sarriegi.

Tre minuti dopo si vede finalmente andare a segno Putellas, che realizza la sua prima rete da neo Pallone d’Oro.

Una conclusione mancina di Jenni Hermoso e un pallonetto di Mariona Caldentey chiudono il risultato sul 8-0.

Mondiali 2023, i risultati delle partite di qualificazione e classifiche

Vediamo insieme i risultati finali delle partite dei gironi di qualificazione ai Mondiali di Australia e Nuova Zelanda 2023.

GRUPPO A

  • Svezia – Slovacchia 3-0 (19′ Hurtig, 59′ Rolfö, 69′ Ilestedt)
  • Eire – Georgia 11-0 (4′ aut. Bebia, 21′ Carusa, 37′ Quinn, 45+4′, 58′ e 62′ O’Sullivan, 70′ rig. e 73′ McCabe, 820 Noonan, 89′ Barrett, 90+2′ Caldwell).

Svezia 15 punti, Eire 7, Finlandia 6, Slovacchia 4, Georgia 0.

GRUPPO B

  • Ungheria – Ucraina 4-2 (4′ e 11′ Vágó, 30′ Zeller, 87′ aut. Apanaschenko; 71′ Apanaschenko, 82′ Khimich)
  • Spagna – Scozia 8-0 (20′ e 58′ Sarriegi, 33′ e 83′ Caldentey, 41′ e 61′ Bonmati, 64′ Putellas, 80′ Hermoso).

Spagna 15, Scozia 10, Ungheria 6, Ucraina 4, Fær Øer 0.

GRUPPO C

  • Repubblica Ceca – Bielorussia (rinviata)
  • Cipro – Islanda 0-4 (7′ Vilhálmsdóttir, 16′ rig. Thorlvalsdóttir, 37′ Jónsdóttir, 61′ Arnardottir).

Paesi Bassi 11, Islanda 9, Repubblica Ceca 5, Bielorussia 4, Cipro 1.

GRUPPO D

  • Irlanda del Nord – Nord Macedonia 9-0 (11′, 38′ e 62′ McGuinness, 30′ e 64′ Holloway, 36′ e 87′ Furness, 74′ Magill, 90+3′ Beattie)
  • Inghilterra – Lettonia 20-0 (3′, 12′ e 23′ Mead, 6′, 9′ e 49′ White, 18′, 44′, 76′ e 88′ Hemp, 43′ Toone, 52′ rig. Stanway, 56′ Carter, 61′ e 84′ England, 67′ Scott, 71′, 81′ e 82′ Russo, 80′ Nobbs)
  • Lussemburgo – Austria 0-8 (16′, 17′ e 23′ Erzinger, 27′ e 68′ Zadrazil, 48′ Dunst, 60′ Höbinger, 62′ Billa).

Inghilterra 18, Austria e Nord Irlanda 13, Lussemburgo e Nord Macedonia 3, Lettonia 0.

GRUPPO E

  • Bosnia-Herzegovina – Malta 1-0 (36′ Jelcic)
  • Azerbaijan – Montenegro 1-0 (24′ Ahmadova)
  • Danimarca – Russia 3-1 (65′ Bruun, 76′ rig. Troelsgaard, 84′ Gejl; 89′ Korovkina).

Danimarca 18, Russia 15, Montenegro 9, Bosnia-Herzegovina 4, Azerbaijan 3.

La Turchia rimonta Israele nel recupero

GRUPPO F

  • Armenia – Norvegia 0-10 (31′ e 34′ Terland, 43′ e 56′ Utland, 47′ Maanum, 51′ Reiten, 59′ Sønstevold, 64′ Bergsvald, 69′ Ildhusøy, 84′ rig. Engen)
  • Kosovo – Albania 1-3 (45′ Biqkaj; 19′ Maksuti, 45′ Doci, 83′ Krasniqi)
  • Belgio – Polonia 4-0 (15′ De Caigny, 33′ Eurlings, 38′ Cayman, 51′ aut. Mesjasz).

Norvegia e Belgio 13, Polonia 11, Albania 7, Kosovo 4, Armenia 0.

GRUPPO G

  • Croazia – Moldavia 4-0 (6′ Markovic, 35′ rig. Landeka, 65′ Lubina, 75′ Jelencic)
  • Romania – Italia 0-5 (22′ Bonansea, 53′, 61′ e 90+4′ Girelli, 87′ Pirone)
  • Lituania – Svizzera (3′ aut. Piesliakaité, 12′ Kiwic, 31′ e 37′ Sow, 34′ Crnogorcevic, 40′ Xhemaili, 61′ Fölmli).

Svizzera 18, Italia 15, Romania 9, Croazia 4, Lituania 1, Moldavia 0.

GRUPPO H

  • Bulgaria – Serbia 1-4 (49′ Naydenova; 20′ Mijatovic, 33′ Milivojevic, 45′ e 89′ Damnjanovic)
  • Turchia – Israele 3-2 (71′ Sadikoglu, 90+3′ Taskin, 90+8′ rig. Topçu; 9′ Hazan, 24′ Sofer)
  • Portogallo – Germania 1-3 (34′ aut. Frohms; 15′ Schüller, 23′ Huth, 28′ Leupolz).

Germania 18, Portogallo 13, Serbia 9, Turchia 7, Israele e Bulgaria 0.

GRUPPO I

  • Slovenia – Grecia 0-0
  • Francia – Galles 2-0 (45+2′ Diani, 90′ Bacha).

Francia 18, Galles 13, Slovenia 11, Grecia 7, Kazakistan ed Estonia 0.