La nazionale italiana trova il secondo successo consecutivo nel percorso di qualificazione ai Mondiali 2023 grazie al 5-0 rifilato a domicilio alla Croazia.

È questa la risposta delle Azzurre alle (nostre) critiche in merito alla prolificità in zona gol, mostrando meno incertezza davanti alla porta avversaria.

Cala presto il buio sulla prestazione delle croate, a cui si aggiunge il doppio blackout che fa slittare la ripresa del gioco e il termine della partita.

Contro il 5-4-1 difensivo della nazionale croata le Azzurre impiegano tempo per affondare il colpo, che arriva sugli sviluppi di un calcio da fermo e al 16′ grazie a Sara Gama, che raccoglie la punizione di Cernoia terminata sulla traversa e batte l’ex compagna Bacic per l’1-0.

Il gol regala fiducia alle azzurre che devono aspettare soltanto il 31′ per andare nuovamente a bersaglio con Giacinti, che sfrutta il cross di Caruso e regala il 2-0 al 31′, punteggio con cui si va negli spogliatoi.

Ed è l’attaccante del Milan a sferrare il colpo del ko alle croate al 47′, che non rende vana la giocata sulla destra di Barbara Bonansea.

Passano tre minuti e le Azzurre trovano il poker con Girelli, che in girata punisce l’ex compagna alla Juventus Doris Bacic.

Poi cala il buio nel vero senso della parola, colpa di un doppio blackout che porta alla sospensione della partita per un tempo di gioco.

L’Italia resta in 10 per l’espulsione diretta di Laura Giuliani, al 81′ Valentina Cernoia trasforma il rigore del 5-0 che sarà anche risultato definitivo.

“Le ragazze sono state brave, nel primo tempo siamo state un po’ timorose nei contrasti ma nella ripresa abbiamo accelerato.

Sono contenta perché non era facile fare cinque gol contro un’avversaria così fisica”

ha dichiarato il commissario tecnico Milena Bertolini al termine della partita.

Tutti i risultati delle qualificazioni ai Mondiali 2023

Ecco i risultati completi della seconda giornata di qualificazione ai Mondiali 2023 (zona UEFA):

  • Israele – Portogallo 0-4 (2′ Encarnação, 7′ rig. Dolores Silva, 64′ Diana Gomes, 84′ Carole Costa)
  • Russia – Montenegro 5-0 (10′ Korovkina, 54′, 59′ e 88′ Smirnova, 90′ Belomyttseva)
  • Germania – Serbia 5-1 (49′, 54′, 71′ e 77′ Schüller, 79′ Leupolz; 3′ Matejic)
  • Finlandia – Slovacchia 2-1 (37′ Engman, 68′ Öling; 63′ Mikolajová)
  • Repubblica Ceca – Cipro 8-0 (10′ e 63′ Staskova, 12′ aut. Charalambous, 26′ Dubková, 42′ Krejciriková, 56′ e 65′ Martinková, 90+3′ Cvrcková)
  • Armenia – Polonia 0-1 (27′ Zawistowska)
  • Croazia – Italia 0-5 (16′ Gama, 31′ e 47′ Giacinti, 50′ Girelli, 82′ rig. Cernoia)
  • Nord Macedonia – Austria 0-6 (12′ Höbinger, 20′ rig., 67′ e 71′ Billa, 37′ e 65′ Hanshaw)
  • Azerbaijan – Danimarca 0-8 (3′ e 62′ Bruun, 11′, 22′ e 60′ Larsen, 43′ aut. Mollayeva, 75′ Gejl, 76′ Snerle)
  • Svezia – Georgia 4-0 (40′ Angeldal, 45+4′ Eriksson, 84′ rig. e 90+3′ Seger)
  • Malta – Bosnia e Herzegovina 2-2 (81′ e 90+5′ Farrugia; 6′ Nikolic, 33′ Jelcic)
  • Kosovo – Norvegia 0-3 (12′ aut. Avduli, 36′ Blakstad, 56′ Utland)
  • Moldavia – Svizzera 0-6 (39′ rig. Crnogorcevic, 41′ Sow, 42′ Humm, 44′ Fölmli, 52′ Xhemaili, 87′ Lehmann)
  • Grecia – Kazakhstan 3-2 (7′ e 72′ Spyridonidou, 45+2′ aut. Aitymova; 19 Bortnikova, 81′ Kirgizbaeva)

Goleade per Belgio, Scozia, Spagna e Inghilterra

  • Estonia – Galles 0-1 (5′ Harding)
  • Romania – Lituania 3-0 (24′ rig. Ciolacu, 36′ e 76′ Rus)
  • Ungheria – Spagna 0-7 (8′ e 21′ Esther Gonzalez, 23′ e 90+3′ Caldentey, 79′ e 86′ Sarriegi)
  • Nord Irlanda – Lettonia 4-0 (48′ McDaniel, 65′ McGuinness, 78′ Callaghan, 82′ rig. Furness)
  • Lussemburgo – Inghiterra 0-10 (12′ e 17′ White, 27′ Parris, 37′ e 47′ Greenwood, 62′ aut. Berscheid, 79′ e 90+1 Bright, 90+3′ Daly, 90+4′ England)
  • Belgio – Albania 7-0 (6′ Cayman, 26′ e 50′ De Caigny, 77′, 78′ e 85′ Blom, 81′ Wullaert)
  • Scozia – Isole Fær Øer 7-1 (19′ Cuthbert, 21′ e 28′ Arthur, 39′ Grimshaw, 62′ Thomas, 81′ Clark, 84′ Emslie; 49′ Biskopstø)
  • Islanda – Paesi Bassi 0-2 (23′ van de Donk, 65′ Groenen)
  • Slovenia – Francia 2-3 (20′ Prasnikar, 88′ rig. Zver; 28′ e 60′ Katoto, 90+4 rig. Majri).