Il Chelsea campione d’Inghilterra in carica centra la sua prima vittoria nella Barclays FAWSL 2021/22 grazie al 4-0 sull’Everton di Aurora Galli.

Ottima partita da parte della squadra allenata da Emma Hayes che non lascia spazi alle Toffies, cadute per la seconda volta consecutiva e con lo stesso punteggio dopo quella contro il ManCity.

Le Blues provano subito con Kirby al 2′ ma il suo tiro termina a lato, così come il colpo di testa di Ericsson sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina.

Al 9′ si vede Kerr che va via a Finnigan e calcia rasoterra, trovando la respinta di MacIver. Poco dopo Harder si lancia in un’offensiva personale e di destro calcia di poco a lato.

Il gol è una questione di minuti e arriva al 25′ con Kirby, che dribbla Björn e indirizza il pallone sul palo e poi in rete.

L’autrice del gol serve poco dopo Kerr che calcia debolmente, poi dà modo a Harder di andare a rete ma il tiro della danese termina a lato. Infine serve due palloni per Harder che calcia sull’esterno della rete e poi per Ji che manda a lato.

La ripresa comincia con il tiro proibitivo di Reiten dopo appena 23″ (palla fuori) e con il raddoppio di Kerr che approfitta di un appoggio corto di Finnigan per MacIver, insaccando a porta vuota (47′).

Pernille Harder non ha fortuna e al 63′ calcia a rete ma colpisce il palo, cinque minuti dopo si vede l’Everton con Duggan che dal limite calcia il pallone tra le mani di Berger.

In soli cinque minuti il Chelsea affonda l’Everton. Al 74′ Kerr sfrutta un cross di Kirby e di testa batte MacIver, al 79′ Cuthbert colpisce la traversa ed England, entrata da poco, spinge in rete per il 4-0.

Secondo e ultimo tentativo dell’Everton arriva al 87′ con il tiro angolato di Daly che Berger para.

Citizens battono le Spurs e ritrovano la vetta

Il Tottenham batte il Manchester City per 2 a 1 nel posticipo della Barclays FAWSL e ritrova la testa della classifica.

Vittoria giunta in rimonta su un campo difficile e condizionata da un clamoroso fallo di mano sull’autogol del 2-1 Spurs, non evidenziato dall’arbitro.

Le Citizens sbloccano il risultato alla prima occasione utile con Hemp, che al 6′ sfrutta la libertà a lei concessa e di testa insacca un pallone calciato dalla bandierina da Greenwood.

La formazione di casa però perde Morgan per infortunio, dopo uno scontro di gioco con Neville e nel quale ha la peggio (oltre a rimediare un’ammonizione).

City anche sfortunato in occasione del palo che Stanway centra in pieno al termine di un’azione personale.

Al 27′ Ellen White prova a lasciare il segno ma Spencer devia in corner con le punte delle dita. Sugli sviluppi del corner Stanway da fuori trova soltanto una deviazione in corner, che il City non sfrutta trovando un colpo di testa alto.

Durante gli otto minuti di recupero, Beckie va alla conclusione in due occasioni prima mancando la porta da posizione ravvicinata e poi tirando troppo alto. E prima del fischio di metà gara, tocca a Kennedy impegnare il portiere Spencer.

Il Tottenham ribalta la partita

Nella ripresa passano 4′ per vedere una nuova occasione delle Citizens con Beckie che calcia da posizione defilata e trova la parata in due tempi del portiere.

Quando nessuno se lo aspetta arriva il pari del Tottenham: Williams arriva in corsa sul cross dell’ex Real Madrid Ubogagu e di sinistro mette in rete il pallone del 1-1 (61′).

Poco dopo il City sbanda dietro e Naz non ne approfitta, lasciando partire un diagonale che termina sul fondo.

Dopo alcuni cambi, le Citizens riorganizzano il gioco e prendono campo, andando alla conclusione con Stanway e trovando la respinta di Spencer (77′).

Al 82′ le padrone di casa mandano in fumo una clamorosa opportunità con Angeldahl che spedisce il pallone sopra la traversa.

Quattro minuti dopo il Tottenham passa in vantaggio con la sfortunata autorete di Taieb, viziata da un fallo di mano di Ayane che manda il pallone sul braccio di Houghton, prima che il pallone tocchi il palo e il corpo dell’estremo difensore delle Citizens.

Ancora una volta l’assenza del Virtual Assistant Referee non evidenzia una clamorosa irregolarità non riscontrata dal giudice di gara.

Le Citizens si spingono in avanti e Spencer è nuovamente protagonista di una respinta su Shaw. Nel recupero Ellen White di testa manca la porta di poco.

Nel corso del sesto (dei sette) minuto di recupero, Greenwood su punizione non centra la porta avversaria.

FAWSL, risultati e classifica (2ª giornata)

Ecco i risultati completi della 2ª giornata di Barclays FAWSL;

  • West Ham – Aston Villa 1-1 (8′ Leon; 90+2′ Allen)
  • Chelsea – Everton 4-0 (25′ Kirby, 47′ e 74′ Kerr, 79′ England)
  • Leicester – Manchester United 1-3 (61′ McManus; 36′ e 71′ Toone, 46′ Thorisdóttir)
  • Birmingham – Brighton 0-5 (2′ Williams, 45+1′ rig. Kaagman, 50′ Carter, 58′ Koivisto, 70′ Green)
  • Reading – Arsenal 0-4 (17′ Beattie, 30′ Mead, 32′ e 50′ Miedema)
  • Manchester City – Tottenham 1-2 (6′ Hemp; 61′ Williams, 89′ aut. Benameur).

Arsenal, Brighton, Tottenham e Manchester United comandano la Barclays FAWSL con 6 punti, seguiti da ManCity e Chelsea con 3.

Dietro di loro West Ham a 1 punto, Leicester, Birmingham, Reading ed Everton a 0.