Il PSG rifila una manita al Le Havre nel match valido per l’undicesima giornata della D1 Arkema.

Marie-Antoniette Katoto vive una giornata da grande protagonista, realizzando una quaterna che mette al tappeto la formazione penultima in classifica.

La prima rete della n°9 delle parigine arriva dopo 6′ di gioco con un colpo di testa su pallone calciato da Diani dalla bandierina.

Daebritz su punizione fa vibrare la traversa, Katoto ancora di testa e su punizione calciata dalla n°13 gonfia la rete per il provvisorio 2 a 0 (33′).

Al 37′ l’attaccante francese va nuovamente a bersaglio sfruttando l’assist di Lawrence proveniente dalla destra.

Daebritz continua nella sua giornata no nel tiro al bersaglio, Geyoro scambia con Katoto e realizza il poker parigino al 62′.

Il pokerissimo arriva cinque minuti dopo ancora sull’asse Lawrence-Katoto, con quest’ultima che può completare il suo poker personale.

Nove perle OL, in attesa della Juve

Il Lione risponde con le nove reti rifilate all’Issy, che contro le parigine aveva subito un pesantissimo passivo di 0-14, in attesa della sfida contro la Juventus nella gara di ritorno di Champions League.

E Nikita Parris replica a Katoto realizzando anche lei una quaterna personale, in una giornata che ha visto Majri andare a segno per tre volte.

È l’esterno francese ad andare a segno al 9′ con un colpo di testa in tuffo su cross dalla sinistra di Bacha.

Majri diventa assist-woman per il gol di Parris al 15′ con l’attaccante inglese che replica in spaccata al 18′ e di destro tre minuti dopo.

Cayman raccoglie la respinta di Moitrel e segna il pokerissimo alla mezz’ora, Parris al 41′ e Majri al 42′ portano a sette il bottino del Lione.

Nella ripresa Majri completa la sua tripletta ribadendo in rete un tiro dal dischetto da lei stessa sbagliato (52′). Nell’occasione c’è da dire che l’arbitro sbaglia la decisione in quanto il fallo su Henry avviene al limite dell’area di rigore.

C’è gioia anche per Cascarino che approfitta di una svirgolata in area di un difensore dell’Issy per fissare il risultato sul 9 a 0.

Le altre partite

Il Bordeaux vince lo scontro diretto contro il Montpellier e allunga su quest’ultima nella lotta valida per il terzo posto, ultimo disponibile per la prossima Champions League.

Da una palla recuperata sulla trequarti del Montpellier nasce il vantaggio girondino: Snoeijs serve Shaw che tira una sventola sotto la traversa (8′).

Perrault salva sulla botta di Karchouni e su quella di Shaw, Moorhouse nella ripresa devia in corner il colpo di testa di Mondésir.

Al 51′ Snoeijs completa una splendida azione personale con il diagonale che vale il 2 a 0 e che permette al Bordeaux di proseguire la partita con una maggiore tranquillità.

Cinque reti nella sfida tra il Paris FC e il Digione. Capitoline avanti al 4′ con Viens e raddoppio di Matéo al 16′.

Al 28′ Khelifi accorcia le distanze, ma le parigine ripristinano le distanze al 56′ ancora con Viens. Tarrieu prova a guidare la rimonta ma il suo gol al 80′ non basta.

Robert al 48′ regala i tre punti al Guingamp nella trasferta di Reims. Pari senza reti tra Fleury ’91 e Soyaux.

La classifica della D1 Arkema dopo 11 partite

Il PSG comanda la D1 Arkema a quota 31 punti, con un punto di vantaggio sull’Olympique Lione.

Il Bordeaux sempre più terzo a 23 punti, con 4 lunghezze di vantaggio su Montpellier a 19, Fleury ’91 a 18, Paris FC a 15, Guingamp e Digione a 13, Reims a 11.

Il Soyaux è al terzultimo posto a quota 7 punti, con un punto di vantaggio sul Le Havre penultimo e in zona retrocessione. Chiude l’Issy a 4 punti.